Instituto de la Máscara | Storia e pavimenti
Formación Oficial en Salud, Arte y Educación. Es una institución que articula lo psicoterapéutico, lo corporal, el psicoanálisis, el psicodrama, lo grupal, la creatividad y las máscaras. Este entramado constituye una definición conceptual y metodológica. La máscara revela y oculta a lo largo de la historia humana, lo personal, lo cultural y lo social.
Instituto, Máscara, Formación, Salud, Arte, Educación, Psicoterapéutico, Corporal, Psicoanalisis, psicodrama, grupal, creatividad, conceptual, cultura, social
16416
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-16416,page-child,parent-pageid-16269,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-10.1.2,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive
 

Storia e pavimenti

Conosci il percorso viaggiato da questi anni dall’Istituto della Maschera.

L’Istituto inizia il suo percorso nelle divrse aree: psicoterapeutica, psicoanalitica, psicodrammatica, espressiva corporea e artistica con l’utilizzo e l’investigazione sistematica della maschera.

Mascherata: spettacolo partecipativo con grandi gruppi. Il pubblico costruisce la propria maschera e s’interagisce, con questa, nelle scene e nei giochi di gruppo.
Si sono realizzate Mascherate in differenti luoghi e per eventi distinti, tra cui: Teatro di San Telmo, Museo Nazionale delle Belle Arti, Centro Culturale Generale San Martín, Centro Culturale Recoleta; XXV Congresso Internazionale di Somatoterapia, Congresso Internazionale di Formazione d’Arte a Río de Janeiro, Tributo a Pichón Rivière.
Debutto dello spettacolo teatrale di maschere: “1978”, nel Theatrón.
Nasce il gruppo di teatro delle maschere “Caras Más” che realizza diverse rappresentazioni.

È pubblicato il libro “Las Máscaras de las Máscaras” di Mario Buchbinder ed Elina Matoso, Editore Letra Viva. Il testo sintetizza le indagini dei suoi autori e le riflessioni sulla pratica sviluppata, in ambito privato e istituzionale, nei centri di salute.
Nel testo sono descritte le giornate di laboratori e di seminari che vanno a consolidare l’area di formazione e investigazione, dirette a studenti e professionisti delle aree della salute, dell’arte e dell’educazione.

L’Istituto incontra una nuova sede più idonea e appropiata alle attivitá che si vanno sviluppando; oggi attuale sede. Contemporaneamente con l’arrivo della democrazia nel paese, si realizzano opere teatrali nella Danza Aperta e nel Teatro Aperto ’82.

La partecipazione nel Congresso Internazionale di Psicoterapia di Gruppo, in Zagabria (attuale Croazia, ex-Yugoslavia) segna l’inizio della presenza dell’Istituto all’estero che continua, durante questi anni, in Spagna, Finlandia, Italia, Polonia, Cuba, Messico, Cile, Brasile, Uruguay, Stati Uniti.

Esordio nell’auditorio dell’Alleanza Francese dello spettacolo “Estampas”, di cui M. Buchbinder è autore e direttore.
Sarà ripresentato l’anno successivo nel Teatro Nazionale Cervantes.

Organizzazione della prima giornata “Le Maschere nella Cultura” nel Museo delle Arti Plastiche Eduardo Sívori nel Teatro Monucipale Generale San Martín.

Pubblicazione del libro “El Cuerpo territorio escénico” di Elina Metoso, Editore Piados.

Pubblicazione del libro “Poética del desenmascaramiento: caminos de la cura” di Mario Buchbinder, Editore Planeta.
Elina Matoso è nominata docente titolare della cattedra Teoria Generale del Movimento nella Carriera d’Arte, nella Facoltà di Filosofia e Lettere della U.B.A. e nell’Univeristà del Centro di Tendil.
Ristampa del libro “La máscaras de las máscaras” Editore E. U. di Buenos Aires.

Festeggiamento per i 20 anni dell’Istituto con la seconda giornata del “Le Maschere nella Cultura” nella Manzana de la Luces.

Pubblicazione del libro “A Poética do desenmascaramento. Os caminos da cura” traduzione del testo in portoghese della “Poética….” di M. Buchbinder, Editoriale Ágora.

Si apre il corso triennale per “Coordinatore in Lavoro Corporeo” con titolo ufficile e con validità nazionale nel campo dello sviluppo della salute, arte e educazione.
Si realizza la collaborazione con l’Università Aperta Inter-Americana (UAI), attivando i corsi di Psicodramma e Corpo con certificato univeristrio.
Questo contribuisce a far si che la presenza dell’Istituto all’estero si consolidi e si ampli.

Pubblicazione del libro di poesie “Fardos de Algodón” M. Buchbinder, Editore Tierra Firme con l’appoggio del Fondo Nazionale delle Arti.
Compie 10 anni la formazione in “Coordinazione Espressiva” e quella in “Specializzazione Intensiva” per professionisti.
Creazione della Rete d’Estensione Comunitaria dell’Istituto della Maschera , RECIM, che riunisce i diplomati. Ciò promuove una nuova apertura, verso la comunità, dell’Istituto stesso.

Elina Matoso diventa docente titolare nella materia “Espressione Corporea” per il Corso di Psicologia e M. Buchbinder come titolare della cattedra di Psicodramma per il Corso di Psicologia e Musicoterapia nell’UAI.
L’Isituto partecipa all’Expouniverità ‘99 nel “La Rurale”.

L’Istituto comprende, oggi, le aree: Psicoterapeutica, Corporea, Formazione, Artistica. Incluso nella formazione ufficiale (a 1277 – C – 169). Assegna titoli ufficiali e certificati in tutti i suoi corsi di formazione.
Consolida la sua linea di lavoro a partire dalla Poetica dello Smascheramento e della Cura.
Annovera una solida équipe di professionisti nella coordinazione delle diverse attività.
Festeggiamenti, per i 25 anni dell’Istituto con la terza giornata “Le maschere nella Cultura”. Nella prima settimana di ottobre, vengono organizzati laboratori e tavole rotonde nell’Istituto stesso. L’atto di chiusura si realizza nel “La Manzana de la Luces”; con l’appoggio della Pagina 12, F.M., La Tribù, la rivista Kiné e con la presenza di ospiti illustri di distinti ambiti culturali. espacios de la cultura.

L’accordo con l’Università Virtuale Nazionale di Quilmes apre la carriera in Scienze Sociali e Umanistiche per gli allievi della Carriera Terziaria Ufficiale.
L’Istituto firma un accordo per co-editori con l’Editore Letra Viva.
Il dott. M. Buchbinder diventa così direttore per la collezione “Corpo, Arte e Psicoanalisi”; vengono stampati i libri “El Cuerpo Territorio de la Imagen” della dot.ssa Elina Matoso e “La Poética de la Cura” del Dott. Mario Buchbinder.

Nel mese di giugno M. Buchbinder presenta il suo libro di poesie “Andén de Otoño”. Nello stesso anno è approvato definitivamente il programma della Carriera Terziaria Ufficiale per Coordinatori di Lavoro Corporeo.
L’Istituto firma un accordo con l’Università Aperta Inter-American per attivare il corso in Psicodramma e Lavoro Corporeo.

Partecipazione nel Congresso dell’America Latina di Psicodramma e al Congresso Internazionale sopra Alleanza Terapeutica.
Sono promossi seminari nel Scienza Della Terapia Corporea, a Santiago del Cile.
Ristampa del libro “El Cuerpo Territorio de la Imagen” di Elina Matoso.
Coordinazione dell’area CORPO NELLA SALUTE MENTALE nel 2º Congresso Internazionale di Salute Mentale e Diritti Umani dell’Università Popolare Madri di Plaza de Mayo. Realizzazione di tavole rotonde, laboratori e della “Mascherata: ricostruzione dell’immagine degli argentini”.
Menzione da parte dell’Università di Buenos Aires nel premio “Teatri del Mondo” per la sezione “Istitutzioni”, per traiettorie e livello accademico.

Edizione di “Doblefaz”: pubblicazione di elaborati, pratici e teorici, di docenti e alunni dell’Istituto.
Organizzazione e realizzazione dei seminari nelle città di Torino, Milano, Bologna, Barcellona, Majorca e Santiago del Cile.
Partecipazione all’Incontro di Teatrologia a Tandil e ad eventi e giornate nazionali come: IX Giornata della Soc. Argentina di Psicodramma, Salute Mentale e Diritto Umano nell’ Università delle Madri; Giornate di Psicologia Sociale; Seminario “Dolore e Crescita”, in cooperazione con il Centro Junghiano, partecipazione del dott. Mario Buchbinder nell’Ospedale Alvarez e in altri Centri di Salute.
Per la seconda volta, l’Istituto, ha ricevuto il menzionamento nel premio “Teatri del Mondo” nella sezione “Istituzioni” per il percorso e il livello accademico, rilasciato dall’Università di Buenos Aires.

Festeggiamento dei 30 anni con la partecipazione al Congresso Nazionale e Internazionale, proponendo laboratori. L’evento finale “La notte delle 30 Maschere” è organizzato nel Centro Culturale del Fondo Nazionale dell’Arte.
Proposta e realizzazione di Seminari nelle città di Torino, Milano, Bologna, Barcellona, Maiorca.
Ristampa del libro “Poética de la Cura” di M. Buchbinder.
Viene firmato un accordo con l’Università Nazionale del Centro della Provincia di Buenos Aires (Tendil)

Durante questi anni sono stati pubblicati numerosi articoli, collaborazioni e libri.